COMUNICATO RSU EURALLUMINA DEL 14 NOVEMBRE 2013

Pubblicato il da sandro cherenti

Continua, come già annunciato, il ciclo di mobilitazioni verso i soggetti coinvolti nella vertenza, col fine di portare a risoluzione le problematiche ancora da definire. Oggi la RSU e una ristretta delegazione di lavoratori, ha messo in atto un sit-in presso il Ministero dell’Ambiente a Roma, con l’obiettivo di sollecitare lo stesso Ministero affinché esprima il definitivo giudizio sulla documentazione inviata dall’azienda e inerente alla possibilità di riottenere l’esercibilità del sito di stoccaggio dei residui di lavorazione.
Abbiamo ottenuto, a seguito della nostra iniziativa concordata con le Organizzazioni Sindacali, un incontro con il responsabile ministeriale del procedimento, nonché custode giudiziario del sito, Dott. Maurizio Pernice e con alcuni funzionari del suo staff. 
Ci è stato comunicato in via ufficiale che non esistono elementi ostativi affinché il sito venga riutilizzato ai fini produttivi , fatto salvo il rispetto delle norme e delle prescrizioni imposte dalle leggi vigenti in materia ambientale. Entro la prossima settimana l’istruttoria dovrebbe essere definitivamente terminata e le considerazioni risultanti saranno immediatamente comunicate alla procura di Cagliari, titolare del procedimento giudiziario. Su nostra richiesta, la data della consegna della documentazione alla procura sarà tempestivamente indicata anche a noi. Abbiamo in seguito effettuato un presidio di alcune ore al Ministero dello Sviluppo Economico per sollecitare una rapida convocazione dell’incontro di verifica complessiva del protocollo d’intesa ( già richiesto ufficialmente dalle organizzazioni Sindacali di categoria, Regionali e Nazionali). Permane quindi lo stato di agitazione e non sono escluse altre azioni di mobilitazione sino a quando non avremo un riscontro positivo su tutti i punti della vertenza.
                      RSU Eurallumina

 

Con tag comunicato

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post